Scuola di Archeoastronomia

Scuola ArcheoastronomiaL’archeoastronomia è una scienza che desta grandissimo interesse: i mass media riportano spesso con grande clamore le scoperte degli archeoastronomi, e moltissime persone, appassionate di astronomia e di archeologia, tentano le loro interpretazioni archeoastronomiche.

La Scuola di Archeoastronomia, tenuta dal direttore dell’Accademia delle Stelle, si inserisce bene in questo contesto con i suoi due moduli: uno per insegnare cos’è l’archeoastronomia, con quali metodi e tecniche agisce, e quali successi ha avuto nella storia. L’altro per mettere in guardia chi intraprende, anche solo per hobby, la carriera dell’archeoastronomo: questo campo è infatti pieno di insidie!

Lo vedremo anche grazie ad una carrellata di errori clamorosi che, nonostante tutto, hanno avuto grande risalto nei mass media e talvolta persino nelle riviste specializzate.

La Scuola di Archeoastronomia costituisce uno dei quattro moduli della storica Scuola Estiva di Didattica dell’Astronomia promossa dalla Commissione Didattica della UAI.

Le lezioni in aula si terranno all’Osservatorio Astronomico di Campo Catino (FR) la mattina di martedì, mentre nel pomeriggio visiteremo Alatri, con la meridiana di Secchi, e le imponenti mura megalitiche, che sono state a più riprese oggetto di interpretazioni archeoastronomiche.

Questo il programma della giornata (martedì 18 luglio 2017):
In Aula:
• 9:30 – Archeoastronomia, definizione, metodi e successi
– 11:00 Coffee-break
• 11:30 – Le insidie dell’archeoastronomia; errori clamorosi, notizie false diffuse dai media e il problema della validazione delle teorie.
– 13:00 Pranzo con il docente
Visita ad Alatri:
• 15:00 – La meridiana di Secchi e la storia degli allineamenti astronomici delle mura ciclopiche
– 20:00 Cena
• 21:30 – Laboratorio: guida al cielo e osservazioni con i telescopi

Il docente sarà Paolo Colona, astrofisico, responsabile della Sezione di Ricerca Archeoastronomia della UAI e autore di studi di archeoastronomia pubblicati anche su riviste scientifiche internazionali.

Logistica, prezzi e contatti:
Le lezioni in aula si tengono presso l’Osservatorio di Campo Catino. Esiste una lista di Hotel convenzionati molto vicini (vedi il link sotto). Quella dedicata all’Archeoastronomia è la seconda delle quattro giornate della Scuola Estiva di Didattica dell’Astronomia della UAI, rivolta a docenti e appassionati. Costo (deducibile dal bonus scuola): una giornata € 50, tutto il corso € 180.
Sito web (con programma completo e hotel): http://didattica.uai.it/
Per informazioni si può contattare la direttrice della scuola, professoressa Titti Guerriri: tittiguerrieri@yahoo.it; 3478935032.

Nota per i docenti che desiderano frequentare la Scuola:
L’UAI è Ente Accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e può erogare corsi di formazione per i docenti.
La Scuola Estiva di Didattica dell’Astronomia, di cui fa parte la Scuola di Archeoastronomia, è stata inserita nella piattaforma S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento) e i docenti possono accedere al bonus per l’aggiornamento che vale 38 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *