giove

Il Ritorno del Gigante

Giove con i suoi satelliti (da sinistra: Io, Europa, Callisto e Ganimede) ripreso da Giovanni Paoli la sera del 19 giugno 2017 con un telescopio rifrattore apocromatico da 115 mm (800mm di focale portati a circa 2 metri per questa foto). L'aspetto è quello classico che si vede osservando Giove con un telescopio amatoriale: le bande sul disco, lo schiacciamento polare e naturalmente i quattro satelliti medicei scoperti da Galileo nel 1609

Giove con i suoi satelliti (da sinistra: Io, Europa, Callisto e Ganimede) ripreso da Giovanni Paoli la sera del 19 giugno 2017 con un telescopio rifrattore apocromatico da 115 mm (800mm di focale portati a circa 2 metri per questa foto). L’aspetto è quello classico che si vede osservando Giove con un telescopio amatoriale: le bande sul disco, lo schiacciamento polare e naturalmente i quattro satelliti medicei scoperti da Galileo nel 1609

Giove torna visibile e si avvia all’opposizione di maggio. Ecco come osservare questa perla del cielo primaverile, bellissima ad occhio nudo e con un telescopio. Continua a leggere

Giove Donò l’Acqua Alla Terra

heic1708a

Un team di ricercatori brasiliani ha proposto una nuova teoria per spiegare l’origine dell’acqua sulla Terra. Secondo gli scienziati i grandi giganti gassosi in formazione avrebbero spedito verso le regioni interne del Sistema Solare planetesimi ricchi d’acqua ancor prima che nascesse il nostro pianeta. Continua a leggere

Europa e Giove da Voyager 1

FB_IMG_1504608871340

In questa strepitosa immagine di Giove è ben evidente, appena a destra rispetto al centro, la Grande Macchia Rossa, un’enorme sistema di tempeste che imperversa sul gigante gassoso da centinaia di anni. La luna visibile in basso a sinistra è Europa, uno dei più grandi satelliti di Giove. Continua a leggere