Chi siamo, gli amici dell’Accademia delle Stelle

Accademia delle Stelle-amiciEcco i più stretti amici e collaboratori dell’Accademia delle Stelle: ci presentiamo!

Adriana Piromalli
Alessia Forte
Alessia Innocenti
Carlo Soverchia
Cristian Ciotti
Giovanni Ganci
Giuseppe Caracciolo
Ilaria Sardella
Ivan Porcelli
Luca Baccarini
Marco Coppola
Marco Cremoncini
Marco Sanseverino
Marina Stampanoni
Massimiliano Malerba
Massimo Betrò
Paolo Alfonsi
Paolo Colona
Simone Fantini
Tiziano Caliandro
Tu?


Adriana PiromalliAdriana Piromalli

Fin da piccola sono stata attratta dall’astronomia, il mio gioco preferito era “andare a caccia” delle Pleiadi e gradualmente ho mosso i primi passi in questo affascinante ambiente. Appassionata di lettura, ho iniziato a leggere diversi interessantissimi libri di astronomia e fisica a discapito dei testi universitari e a navigare sul web alla ricerca di un gruppo attivo di astrofili, fin quando ho conosciuto Accademia delle Stelle…ed é stato subito un colpo di fulmine!
Ho iniziato a seguire i diversi corsi tenuti da Paolo Colona, grande Astrofisico nonché direttore dell’accademia e a partecipare alle diverse iniziative organizzate da loro. Poi un bel giorno in occasione del mio compleanno, mi é stato fatto il regalo più bello che un’appassionata di astronomia potesse ricevere, il telescopio, ed è come se mi avessero regalato l’intero Universo.Da quel giorno non ho mai più smesso!

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative solari, notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads. Effettua astrofotografia.

Strumentazione: Newton 20 cm, montatura equatoriale HEQ5 PRO, Reflex.


Alessia ForteAlessia Forte

Ho iniziato ad interessarmi di astronomia leggendo dei libri, poi nel 2014 mi sono documentata per cercare dei corsi e ha scoperto l’Accademia delle Stelle. Ho iniziato a seguire i vari corsi proposti, partendo da quello di astronomia pratica e in seguito quelli di astronomia generale, astrofotografia, ecc. imparando ad utilizzare il telescopio grazie anche ai consigli degli altri collaboratori, partecipando attivamente e con entusiasmo alle varie iniziative, tra le quali eventi pubblici e vacanze astronomiche, fino a diventare una validissima collaboratrice.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati presenziando allo stand, facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative solari, notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads.

Strumentazione: Newton Dobson da 25 cm, Reflex


Alessia Innocenti

Alessia Innocenti-Fin da bambina l’astronomia ha suscitato in me un fascino irresistibile. Ricordo come se fosse ora l’entusiasmo che avevo nel seguire la collana “L’Universo” di Piero Angela e la tesina che portai a scuola sul Sistema Solare. Gli Scout poi mi hanno dato una grande opportunità: assistere allo SPETTACOLO UNICO di un cielo con poco inquinamento luminoso; un incanto che lascia senza fiato, che dona pace e tranquillità. Le notti passate stesa sull’erba del campo ad ammirare la Via Lattea, in compagnia dei grilli a fare atmosfera, sono un ricordo indelebile, uno dei più vividi e preziosi.
Il cielo è sempre stato per me un amore a prima vista, un amore che purtroppo si è affievolito nel tempo, causa i troppi impegni della vita; un amore che però non è mai scomparso, tornando nel 2016 a farsi sentire forte e chiaro! Da lì la ricerca del primo telescopio, di libri su come osservare il cielo, di gruppi di astrofili con cui poter condividere questa passione. La ricerca mi ha portato a conoscere l’Accademia delle Stelle e Paolo Colona, che seguo assiduamente da quasi 2 anni ormai, frequentando tutti i corsi disponibili e aumentando il mio amore per il cielo e l’astronomia. Partecipo con entusiasmo alle attività dell’Accademia quali serate pubbliche, uscite osservative, vacanze astronomiche e non per ultimo, cene e uscite private, avendo trovato anche ottimi amici con i quali condividere questa mia passione.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads. Effettua astrofotografia.

Strumentazione: Maksutov 127 mm, montatura Alt/Az GoTo e EQ5 GoTo, Reflex.


Carlo SoverchiaCarlo Soverchia

Incuriosito fin da bambino dalle meraviglie dell’universo, complice anche il telefilm Spazio 1999, che all’epoca seguivamo con grande entusiasmo, mi viene regalato un telescopio per i miei 40 anni. Da allora iniziarono anni di meraviglie e scoperte continue, leggendo tutto ciò che mi capitava a tiro. Il mio primo contatto con l’Accademia delle Stelle risale al 2013 quando in una riunione organizzata da vari astrofili ed associazioni per trovare una strategia comune contro l’inquinamento luminoso, alla quale partecipai da appassionato “cane sciolto”, conosco Paolo Colona, che dopo una piacevole chiacchierata, mi invita ad un’edizione di Occhi su Saturno. Da lì ho incominciato a frequentare l’Accademia e a partecipare alle molte iniziative organizzate.  Corsi, conferenze, e serate osservative pubbliche (la mia passione, soprattutto nelle scuole) e non, e conferenze. Sono affascinato da tutto ciò che è “astronomia” ma in particolare dell’osservazione e della ripresa planetaria, visto anche che da Roma è l’unica attività compatibile (ahimè!) con l’inquinamento luminoso. Sono un appassionato anche dell’osservazione e della ripresa solare sia in H-Alfa che in luce bianca. Ah, dimenticavo, sono 14 anni che osservo il cielo e dal 2013 partecipo alla vita dell’Accademia delle Stelle.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione  emettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative solari, notturne ed uscite osservative mensili, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads, effettua riprese planetarie ed astrofotografia.

Strumentazione:Maksutov da 15 cm e da 9 cm, montatura equatoriale HEQ5 ed EQ1, telescopio solare H-Alpha da 5 cm, Reflex, CCD


Cristian CiottiCristian Ciotti

Appassionato di astronomia e di esplorazione spaziale fin da bambino, ho scoperto L’Accademia delle Stelle grazie ad una conferenza divulgativa ed ho iniziato subito a frequentare i corsi, gli eventi pubblici e le uscite osservative, rimanendo folgorato dal vedere le bellezze dell’universo attraverso il foro di un oculare. Possiedo da poco un telescopio con montatura motorizzata con il quale amo scrutare il cielo ogni volta che posso, principalmente gli oggetti del DeepSky.
Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione lo strumento per sessioni osservative notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da ADS.
Strumentazione: Newton da 20 cm, montatura equatoriale.


Giuseppe CaraccioloGiuseppe Caracciolo

Sono da sempre appassionato di astronomia, astrofisica e fotografia (oltre che di musica). Ho letto e studiato molti testi oltre che osservare il cielo e fotografarlo, per quanto possibile, con la Reflex. Ad un certo punto ho deciso di cercare di “sistematizzare” tutto quanto ho appreso negli anni e, quasi per caso, all’inizio del 2018 ho scoperto l’Accademia delle Stelle. Ho iniziato con il corso base di astronomia e le grandi capacità divulgative, unite alle competenze, alla grande passione ed alla capacità di fare gruppo di Paolo Colona mi hanno contagiato al punto di seguire praticamente tutti i corsi. Ho acquistato un telescopio, avevo già un piccolo Schmidt Cassegrain su montatura altazimutale e ormai l’osservazione e la fotografia del cielo, specialmente il deep sky, occupa quasi tutte le mie notti.
Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione lo strumento per sessioni osservative ed uscite osservative, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS. Effettua astrofotografia.
Strumentazione: Newton da 20 cm, montatura AZ EQ5 PRO, telescopio guida, Reflex.


Giovanni GanciGiovanni Ganci

Mi sono avvicinato al mondo dell’astronomia casualmente quando nel 2012 ho regalato a mio figlio un telescopio per scrutare l’Universo ed ho così cominciato ad appassionarmi di tutte le meraviglie che lo compongono. Ho iniziato a piccoli passi, osservando nebulose, stelle e galassie.

Scoprendo l’Accademia delle Stelle nel 2013 ho approfondito le mie conoscenze seguendo i vari corsi proposti e mi sono appassionato sempre piùall’Astrofotografia.

Attività:  Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili, effettua Astrofotografia DeepSky, planetaria e Via Lattea, osservazione visuale e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione: Schmidt Cassegrain da 28cm, rifrattore apocromatico da 8 cm, robusta montatura equatoriale e Reflex.


Ilaria SardellaIlaria Sardella

La passione per l’astronomia mi ha accompagnata fin da bambina, grazie a mio padre che conosceva il cielo e mi raccontava delle meraviglie del cosmo. Binocoli e piccoli telescopi sono sempre stati “di casa” ma avevo sempre desiderato uno strumento più performante.

Quando mi sono trasferita a Roma per motivi di studio ho sempre cercato un gruppo di persone che avesse la mia stessa passione. Per gioco scrivevo un piccolo blog che raccoglieva notizie e appunti del web e mi sono imbattuta nell’Accademia delle Stelle, anche grazie a Paolo Colona che mi ha convinta a partecipare ad una delle sue lezioni del corso di astronomia. Da quel momento in poi non ho mai più smesso di frequentare l’Accademia dove ho conosciuto persone meravigliose e appassionate come me.

Sono specializzata nell’osservazione del cielo puntando rigorosamente a mano tutti gli oggetti celesti e mi cimento nell’astrofotografia astronomica.

Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati presenziando allo stand, facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS, effettua astrofotografia.

Strumentazione:Newton da 20 cm, montatura equatoriale HEQ5 PRO, Reflex


Ivan PorcelliIvan Porcelli

Era il 1986 quando mio padre mi parlò della cometa di Halley e per un bambino che non aveva mai puntato il naso all’insù, fu subito amore. Crescendo, la passione per l’astronomia viveva fasi alterne, spesso celata da altri interessi, talvolta per anni, ma mai morta.

È solo nel 2013 per colpa di Luca Baccarini che la passione passa ad un livello superiore, facendomi vedere Saturno dal suo telescopio, un’emozione indescrivibile, la stessa vissuta nel lontano 1986. L’incontro con l’ADS fu inevitabile ed è per questo che odio Luca 😀  L’ADS fondamentalmente è un gruppo di appassionati capitanati da Paolo Colona in cui la mia personalità, e non solo la mia, ha trovato casa.

Attività:  collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione lo strumento per sessioni osservative notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da ADS, effettua astrofotografia DeepSky.

Strumentazione:Newton da 25 cm, montatura equatoriale HEQ6 PRO, Reflex


Luca Baccarini 2Luca Baccarini

Ho iniziato ad interessarmi di astronomia per puro caso nel 2012, grazie ad uno spettacolo del Planetario e subito ho cercato una scuola di astronomia che organizzasse corsi e uscite osservative e ho scoperto l’Accademia delle Stelle. Dopo aver conosciuto Paolo Colona, ho iniziato a partecipare alle uscite osservative e a tutti i corsi organizzati dall’Ads nella sede storica dell’Infernetto e ho acquistato da subito un telescopio Dobson da 25 cm per iniziare l’affascinante scoperta dell’osservazione del Cielo. Da quel momento l’astronomia mi ha cambiato la vita, ho frequentato assiduamente tutti i corsi, conferenze e iniziative organizzate dall’Ads, offrendo il mio contributo e mettendo a disposizione tutti gli strumenti che ho acquistato nel corso degli anni, aiutando i nuovi iscritti ad imparare l’utilizzo del telescopio o semplicemente a riconoscere le costellazioni ad occhio nudo. Mi piace pubblicizzare e promuovere l’astronomia e le attività dell’Ads presso amici, parenti, conoscenti, affinché tutti possano godere delle meraviglie del Cielo, un patrimonio che appartiene a tutti! Mi sono specializzato nell’osservazione visuale e nella ricerca e puntamento manuale di oggetti celesti e amo l’osservazione binoculare.

Attività: collabora con Paolo Colona  per l’organizzazione logistica di corsi e conferenze, per la pianificazione e promozione delle attività e progetti, coordina i collaboratori di Ads in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo  a disposizione i propri strumenti per sessioni osservative solari, notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads, fornisce assistenza e consulenza ai nuovi iscritti sull’uso degli strumenti.

Strumentazione: Newton Dobson da 50 cm e da 15 cm, rifrattore apocromatico da 12 cm e acromatico da 10 cm, montatura equatoriale HEQ5,  telescopio solare H-Alpha da 8 cm, binocolo angolato a 45° apocromatico da 10 cm su parallelogramma


Marco CoppolaMarco Coppola

L’interesse per l’astronomia è nato in me fin da piccolo quando a soli 6 anni ho avuto la fortuna di seguire in televisione lo sbarco sulla luna. Inevitabile fu per me richiedere alla befana una scintillante tuta argentata da astronauta con tanto di casco. Con il crescere mi appassionavano i documentari di Piero Angela, i libri scritti dall’astronomo Paolo Maffei e la lettura di riviste scientifiche mi facevano letteralmente sognare mondi e universi lontani. Lo studio e la conoscenza del cielo si è anche intersecata con l’altra mia grande passione per la navigazione a vela. Spesso ho avuto la possibilità di ammirare cieli stellati difficilmente osservabili da terra oppure, anche se solo per didattica, navigare utilizzando il sestante per ottenere la propria posizione traguardando le stelle.

Per un breve periodo ho seguito l’attività dell’Associazione Romana Astrofili, ma la vera svolta è avvenuta un anno fa. Nel giugno del 2016, con l’acquisto di un telescopio, ho cercato sul web un gruppo di persone con le quali poter condividere questa passione e soprattutto acquisire nuove nozioni di astronomia. La ricerca non poteva che essere più proficua nell’aver trovato l’Accademia delle Stelle. Qui infatti ho avuto l’opportunità di partecipare a delle interessanti conferenze, a vacanze astronomiche e soprattutto iscrivermi ad alcuni dei diversi corsi di astronomia proposti dall’Accademia come quello di astronomia pratica per apprendere come e cosa poter osservare nel cielo e quello di astrofotografia per poterlo immortalare.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione lo strumento per sessioni osservative notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da ADS.

Strumentazione: Newton da 25 cm, Reflex, telecamera planetaria CCD, binocolo 8×30


Marco CremonciniMarco Cremoncini

Appassionato di scienza e in particolare di Astronomia fin da bambino, quando dal paesino dell’Appennino da cui provengo potevo vedere un cielo fantastico che ora è quasi impossibile vedere in Italia, la mia vocazione di astrofilo è stata sempre ritardata, dapprima dalla difficoltà di trovare informazioni e dal prezzo esorbitante degli strumenti, poi dagli impegni familiari e di lavoro. Ciò nonostante la mia passione ha continuato a crescere, rinfocolandosi via via con le nuove scoperte dell’Era Spaziale e cominciando ad accelerare enormemente con l’arrivo delle nuove tecnologie di comunicazione.
L’incontro con l’Accademia delle Stelle nel 2017 in pieno “periodo d’oro” per le scoperte astronomiche ha impresso l’accelerazione finale alla crescita della mia passione rendendomi uno fra i più attivi membri, ho comprato prima il primo poi il secondo strumento e ora sono sempre pronto a caricarlo in macchina e raggiungere i posti più sperduti per osservare le meraviglie del cielo ed aiutare a scoprirle.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative solari, notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads.

Strumentazione: Newton Dobson da 25 cm e Newton da 114 mm, montatura equatoriale motorizzata AR EQ2, binocolo 7×50, Reflex.


Marco Sanseverino 2 Marco Sanseverino

Mi chiamo Marco, ho 39 anni e quando nel 2015 ho ricevuto da mia moglie il regalo più bello che si possa desiderare – un telescopio – ho iniziato a cercare quello di cui avevo bisogno per coltivare finalmente l’interesse per l’astronomia: una scuola per consolidare le basi tecniche, un gruppo di esperti a cui affidarsi per osservare il cielo e alcuni amici con cui condividere una passione… e con l’Accademia delle Stelle ho trovato tutto in un colpo solo. Ho iniziato subito a frequentare l’Accademia, che in questi due anni mi ha dato l’opportunità di seguire tutti i corsi di astronomia (base e avanzata, pratica, archeoastronomia, etc.), di partecipare alle uscite diurne e notturne per l’osservazione del cielo e di collaborare alle iniziative di divulgazione come “Il cielo di Roma”, “occhi su Saturno” e molte altre occasioni di osservazione e apprendimento.

Nel corso di questi mesi ho scoperto una passione per la cosmologia, ho imparato ad apprezzare tutto quello che il cielo ha da offrire e in particolare (grazie agli strumenti dei ragazzi dell’Accademia) gli oggetti del profondo cielo, che voglio quindi conoscere e comprendere sempre meglio.

Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione: Newton da 13 cm e Dobson da 35 cm, binocolo 10×42


Marina StampanoniMarina Stampanoni

Ho coltivato fin da bambina la curiosità e l’interesse verso le scienze e il mondo fisico, fra questi l’osservazione del cielo. Solo in età adulta, attraverso l’Accademia delle Stelle che ho conosciuto nel 2013, sono riuscita a concretizzare tale passione avvicinandomi in maniera adeguata all’astronomia e alla cosmologia. Uso il termine “adeguata” perché l’adeguatezza del rapporto con una disciplina non dipende solo dall’interesse e dalla volontà personali, ma è strettamente connessa all’abilità del docente a trasmetterla. Per questo un grazie a Paolo Colona, Astrofisico titolare dell’Accademia, a mio avviso grande divulgatore ed esperto studioso e conoscitore della materia, che mi ha permesso attraverso i vari livelli di corso seguiti, un approccio e un approfondimento sostanziali ed entusiasmanti.

Un grazie anche a tutti gli amici astrofili, primo fra tutti Luca Baccarini, sempre pronti, con competenza e simpatia, a sostenermi e ad aiutarmi nei momenti strumentalmente critici.

Un altro motivo, molto molto personale, che mi spinge alla conoscenza dei meccanismi che muovono l’universo è che: “l’universo è mentale”, ma questa è un’altra storia!

Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati presenziando allo stand, facendo divulgazione e presentando le iniziative dell’Accademia delle Stelle che offre attività di diversa tipologia, tutte interessanti e aggregative, rivolte sia agli esperti del settore che ai neofiti. Inoltre partecipa mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione: Newton da 20 cm, montatura equatoriale HEQ5.


Massimiliano Malerba

Massimiliano MalerbaAffascinato da scienza e fantascienza fin dalla tenera infanzia, mi innamoro seriamente dell’astronomia a tredici anni, quando mio padre mi regala il primo telescopio, il famigerato “Tanzutsu” 114 mm che tuttora custodisco gelosamente. Da allora è stato un crescendo di studi e passione. Il sentimento di infinito e di meraviglia di fronte a un cielo stellato mi accompagna da tutta la vita. Laureato in Ingegneria Aerospaziale alla Sapienza di Roma, ho partecipato alla progettazione del lanciatore spaziale europeo Vega. Per molti anni mi sono occupato di divulgazione scientifica a Roma e in altri comuni italiani in seno all’associazione GAR, Gruppo Astrofili Romani. A fine anni ’90 ho collaborato assiduamente con il fisico Paco Lanciano e Piero Angela alle trasmissioni “Superquark” e “Viaggio nel Cosmo”, progettando e realizzando in completa autonomia gli esperimenti scientifici presentati in trasmissione dal Dott. Lanciano. Sono stato responsabile della mostra “Viaggio nel Cosmo” sponsorizzata dal Comune di Roma alla stazione Termini. Con Paco Lanciano ho collaborato alla divulgazione scientifica in molteplici serate pubbliche presso il Comune di Roma con la partecipazione della Dott.ssa Hack. Ho incontrato Paolo Colona per la prima volta nel 2000, nell’ambito del progetto “Cassiopea” di didattica della scienza.

Conoscevo già da molto tempo l’Accademia delle Stelle per via delle attività di divulgazione che svolge e tramite i canali media; ho incontrato Luca e gli altri amici di AdS presso un evento di osservazione pubblica e ho iniziato a partecipare alle uscite astronomiche mensili. Con Paolo ci siamo ritrovati dopo venti anni e ho con piacere deciso di collaborare attivamente con l’Accademia.

Non appena gli impegni me lo consentono, scivolo via dal fitto tappeto di luci che copre la città e scappo a cercare i cieli bui e le mie amatissime stelle. Non c’è niente al mondo che mi renda felice come l’osservazione muta e attonita del doppio ammasso nel Perseo, a medio ingrandimento, nel silenzio della notte. Sono un visualista convinto, non voglio perdere neanche un secondo di osservazione al telescopio: come potrei infatti permettere che fotoni che hanno viaggiato per milioni di anni luce colpiscano il freddo terreno e non le mie retine? Oltre a osservare, mi piace molto condividere con la gente le mie emozioni. Nulla ripaga più dello stupore provato dalle persone (specialmente bambini) che guardano al telescopio per la prima volta.
Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione lo strumento per sessioni osservative ed uscite osservative, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.
Strumentazione: Newton Dobson da 30 cm motorizzato, Schmidt-Cassegrain da 20 cm, Maksutov da 15 cm, rifrattore da 8 cm, binocolo angolato a 45° da 10 cm, Reflex.


Massimo BetroMassimo Betrò

La mia passione per l’astronomia è nata in una estate del 2015 di agosto, notte di S. Lorenzo in campagna ad Amelia, mi ha colpito la grande quantità di stelle cadenti e costellazioni che prima del corsi dell’Ads non conoscevo.

A settembre dello stesso anno ho conosciuto Paolo Colona e mi sono iscritto al corso base dell’AdS, poi successivamente a quello di astrofotografia, archeoastronomia e a finire corso avanzato di astronomia generale.

All’interno dell’AdS quando posso aderisco alle iniziative organizzate pubbliche e private.

Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione:Newton Dobson da 25 cm


Paolo AlfonsiPaolo Alfonsi

Estate in montagna, in Valtellina, al paese dei nonni. Una sera mi accorsi di avere a disposizione un cielo da restare senza fiato. Notte di San Lorenzo con gli amici, stesi sulle rocce di granito del torrente, provammo a guardare in su: uno spettacolo indescrivibile. In un’oretta contammo un centinaio di bolidi che si disgregavano in atmosfera lasciando scie luminose in ogni angolo del cielo.

Rimediato un atlante in biblioteca, completamente inesperti in materia e senza strumenti, iniziammo a studiare il cielo. Non fu facile, con così tante stelle, capire quali erano le corrispondenti costellazioni che descriveva il libro. Arrivò il 1999 e l’eclissi totale di Sole. Con gli occhiali da saldatore sbirciai il più possibile: stava arrivando la fine del mondo e questo era il degno preludio.

Roma, anni dopo. Il Planetario organizzava osservazioni e da lì il percorso stellato riprese vita. Che spettacolo la prima osservazione al telescopio, non avevo mai visto un pianeta e vedere il Signore degli anelli fu un tuffo al cuore.

La notte che scoprimmo Accademia delle Stelle fu nel 2014. La notte internazionale della Luna. L’Accademia aveva organizzato un evento mettendo a disposizione i telescopi per osservare. Trovai un piazzale pieno di appassionati di stelle, con tanti telescopi da cui potei contemplare la più bella luna che avessi mai visto: era la mia prima luna all’oculare!

Paolo Colona fu una grande scoperta: competente e simpatico, ci spiegò il cielo e, narrandone la mitologia, creò un racconto fantastico che mai prima d’allora avevo avuto la fortuna di ascoltare.

Da allora i corsi, anche recidivamente, per apprendere tutto il possibile, gli eventi, gli star party e le uscite a riveder le stelle.

Attività:  Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione: Newton Dobson da 25cm


Paolo ColonaPaolo Colona

L’astronomia è stata da sempre la mia più grande passione: osservo il cielo e studio astronomia fin da bambino. Appassionato di divulgazione, ho fatto parte di molte associazioni fin dagli anni Ottanta sia a Roma che a Ferrara tenendo corsi e conferenze dall’inizio degli anni Novanta. Tra queste anche l’UAI – Unione Astrofili Italiani della quale sono stato consigliere nazionale per cinque anni e webmaster.
Nel ’99 fondai l’agenzia di stampa scientifica SCIS – Servizio per la Comunicazione e l’Informazione Scientifica, cosa che mi ha portato, tra l’altro, ad essere intervistato innumerevoli volte su radio e giornali, e ospite in molte trasmissioni televisive ancora oggi.
Nel 2001, complice una conversazione sotto le stelle con il cosmologo Luca Amendola, cominciai ad interessarmi all’archeoastronomia, la scienza che evidenzia aspetti astronomici nei reperti archeologici. Inizialmente approfondii la genesi e la storia delle costellazioni; ora, da molti anni, studio i miti antichi scoprendovi contenuti scientifici che aiutano a comprendere la natura del mito, pubblico lavori originali su riviste scientifiche presentando i risultati in convegni internazionali.
Sono laureato in fisica (curriculum astrofisico e tesi in epistemologia e storia della scienza) e membro della Società Italiana di Acheoastronomia.
Ho pubblicato libri e moltissimi articoli scientifici e divulgativi, ho tenuto il corso Cultura, Sapienza e Scienza dall’antico Oriente al Medioevo presso l’Università Europea di Roma, per 12 anni sono stato l’autore della rubrica settimanale di astronomia del Televideo RAI, e, per oltre un decennio, Guida di Astronomia per il portale Supereva.it. Sono stato consulente scientifico del Comune di Roma per il progetto Scienza On Line, e collaboratore didattico di Biblioteche di Roma.
Ho tenuto centinaia di conferenze e serate pubbliche astronomiche in Italia e all’estero e svolgo anche attività e laboratori presso istituti scolastici oltre che nell’Accademia delle Stelle che ho fondato nel 2010.

Attività:  Ispiratore dell’Accademia delle Stelle, ne dirige le attività didattiche e divulgative e tiene i sei corsi di astronomia. È astrofotografo e visualista da una vita.

Strumentazione: Schmidt Cassegrain da 25cm e da 20cm, Newton da 20 cm, apocromatico da 8.8 cm, reflex 5D II mod, CCD QHY8, binocoli 10×42, 11×80, 20×80 e montature Eq3, Eq5, Losmandy G11, G42 observatory +.


Simone FantiniSimone Fantini

Interessato sin da quando ero bambino al mondo dell’astronomia, ho iniziato ad essere un astrofilo a tutti gli effetti dall’estate 2013. Dopo aver acquistato il primo telescopio, ho cominciato a frequentare l’associazione Accademia delle Stelle, scoperta tramite Luca Baccarini che conoscevo già da tempo.

Dopo pochi mesi ho acquistato un nuovo telescopio, che è tutt’ora quello che uso. Il nuovo telescopio, con capacità d’inseguimento, mi ha anche consentito di conoscere dopo poco tempo il mondo dell’Astrofotografia, attività che effettuo tramite l’ausilio di una reflex.

Ho partecipato a tutte le attività dell’associazione, dalle serate pubbliche alle uscite osservative, le vacanze astronomiche e i corsi in sede, offrendo le visioni dal telescopio a chiunque fosse interessato.

Attività: Collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione e mettendo a disposizione il proprio strumento per sessioni osservative notturne, uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, effettua Astrofotografia DeepSky, planetaria e Via Lattea, osservazione visuale e pubblicizza corsi ed eventi organizzati da AdS.

Strumentazione:Newton da 20 cm, montatura equatoriale HEQ5, Reflex con diversi obiettivi


Tiziano CaliandroTiziano Caliandro

Appassionato fin da bambino di Astrofisica e Astrofotografia mi sono riscoperto Astrofilo e Visualista grazie ad ADS. Nel 2015 ho conosciuto l’Accademia e nel 2016 ho seguito il corso di astronomia avanzato dove ho rispolverato le formule ed i concetti che tanto mi hanno appassionato in passato. Sono specializzato in fotografia ma ormai spesso ci butto un occhio nel telescopio, perché il visuale e lo Star Hopping danno soddisfazioni. Mi piace osservare, fotografare e divulgare un po’ tutto quello che ci sta in testa sia di giorno che di notte: Pianeti, Sole, Luna, Profondo Cielo, Doppie.

Come strumentazione ho un setup leggero per fotografia con Reflex/CCD e una montatura più stabile sia per fotografia che per osservazioni divulgative. Ho realizzato soluzioni remotizzate con setup minimal per favorire le sessioni più difficili ed eseguo autocostruzioni e modifiche in ambito elettronico. Con i rifrattori ho recentemente sperimentato la spettrografia mediante un apposito filtro.

Attività: collabora in occasione di eventi pubblici e privati facendo divulgazione  emettendo a disposizione i propri strumenti per sessioni osservative solari, notturne ed uscite osservative mensili, vacanze astronomiche, pubblicizza corsi ed eventi organizzati da Ads, effettua riprese planetarie ed astrofotografia, spettroscopia, fotografa gli eventi rilevanti di Ads e realizza video promozionali dell’associazione.

Strumentazione: Schmidt Cassegrain da 20 cm, rifrattore da 10 cm e da 7 cm, filtro solare per H-Alpha, Reflex, CCD


Accademia delle Stelle on stageVuoi far parte anche tu dell’Accademia delle Stelle?
È facilissimo: il gruppo è aperto, non c’è quota associativa e chiunque abbia voglia di fare divulgazione e collaborare con noi è benvenuto!
In particolare, se hai:
• Passione per l’astronomia e l’osservazione del Cielo
• Voglia di contribuire agli eventi dell’Ads in base alle tue possibilità e competenze (presenziare allo stand, fare foto, portare il proprio telescopio o offrire supporto logistico…)
• Voglia di imparare il “mestiere di astrofilo” e di condividerlo e trasmetterlo agli altri coinvolgendoli nelle attività dell’Ads (eventi pubblici e privati, corsi, vacanze astronomiche, uscite osservative)
• Piacere nel divertirsi in gruppo, in un ambiente allegro, dinamico e aperto a tutti
• Desiderio e capacità di pubblicizzare e divulgare gli eventi dell’Ads su Internet, Facebook, ad amici, conoscenti, ecc.
Allora hai tutto ciò che serve per vivere la tua passione insieme a noi!

Evento LunaCosa puoi fare subito: mettere like e segui gli aggiornamenti della nostra pagina Facebook, scriverci un’email per essere invitato ai prossimi eventi.

Se vuoi soltanto seguire gli eventi e le uscite osservative da utente non devi fare altro che partecipare ai nostri appuntamenti. Se vuoi anche collaborare, puoi farlo in tanti modi (ad esempio portando il tuo telescopio alle serate pubbliche) e lo scopriremo insieme in base alle tue inclinazioni e disponibilità.

Foto x ANSAIn questo modo avrai la possibilità di assistere gratuitamente a tutti i corsi e conferenze dell’Accademia delle Stelle, essere protagonista in prima persona di tutti gli eventi organizzati da AdS, essere informato in anteprima sulle iniziative prima che vengano divulgate tramite i canali ufficiali (Newsletter, sito Internet, pagina Facebook), avere accesso riservato al gruppo Whatsapp e Facebook di AdS per discutere le iniziative e le notizie a tema astronomico, organizzare le uscite osservative, ecc., pubblicare contenuti sul sito ufficiale di Accademia delle Stelle o sulla pagina Facebook, ricevere T-Shirt e badge ufficiale dell’Accademia delle Stelle da indossare in occasione di eventi pubblici.
Che aspetti? Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *